Parafrasando Davi Kopenawa, sciamano e portavoce degli Yanomami: « L’industria dei gioielli di lusso è una trappola per il popolo Yanomami. Cartier usa la sua ‘amicizia’ per ingannarci e manipolarci. Ciò che vogliono è estrarre la nostra ricchezza e inviarla ad altri paesi. La ricchezza della nostra terra. Yanomami, lo prenderanno e lo invieranno in Cina, Giappone, Germania e altri luoghi. È il loro modo di pensare. È la loro preoccupazione, guadagnare soldi, guadagnare soldi per diventare ricchi. »


Murale con una ragazza Yanomami con in mano un cartello “Pas de Cartier” – fotomontaggio: Barbara Crane Navarro/EZK StreetArt

La criminalità organizzata controlla la distribuzione illegale dell’oro e l’oro estratto illegalmente occupa una quota significativa del mercato globale dell’oro. Nel caso dell’America Latina, gli esperti stimano che metà dell’oro esportato dalla regione sia estratto illegalmente.
I trafficanti di droga contribuiscono alla violenza nella regione amazzonica. Le loro operazioni si basavano sul traffico di droga. Ora dipendono anche dall’oro illegale. Uno dei motivi per cui l’oro illegale è così prezioso per i gruppi criminali è che, a differenza della cocaina, esiste una versione legale che gli assomiglia esattamente…


Cartier” – fotomontaggio: P.O.D.

Cartier rappresenta il feticismo delle merci dei gioielli di lusso, oggetti funzionalmente inutili per la società umana. Puoi fare clic su questo link: https://www.cartier.com/it-it/ per vedere quali articoli in oro di lusso stanno vendendo e quindi puoi fare clic su Fondazione Cartier in fondo alla pagina per vedere come stanno vendendo “Natura” e “Yanomami” per far sembrare che abbiano a cuore la foresta e gli Indigeni mentre continuano a vendere oro al mondo.


“Le famiglie Yanomami osservano la distruzione dell’estrazione dell’oro nel loro territorio” – Foto degli Yanomami, Alto Orinoco, Amazonas, Venezuela e fotomontaggio: Barbara Crane Navarro

Cosa pensano dell’oro gli Yanomami e gli altri popoli indigeni? Si prega di vedere il messaggio di sciamano Yanomami qui:

PER FAVORE, BOICOTTATE L’ORO PER GLI YANOMAMI! – Per favore, fai doni che non distruggano la natura e la vita dei popoli indigeni! – ASCOLTA IL MESSAGGIO DELLO SCIAMANO YANOMAMI – L’APPELLO DELLA FORESTA PLUVIALE!

Nessuno ha bisogno di usare gioielli d’oro, orologi o accessori per decorare se stesso. Ci sono così tante opzioni meno distruttive e non distruttive.

Piccoli elementi d’oro si trovano nei telefoni e in altri oggetti elettronici. Dovrebbero essere sostituiti il ​​meno possibile…


Popoli Indigeni in-contattati presi di mira – foto Gleison Miranda e fotomontaggio: Barbara Crane Navarro

« Dovete fare ogni scelta come se da essa dipendesse la vita della vostra Madre Terra, come se da essa dipendesse la vostra stessa vita, come se da essa dipendesse la vita dei vostri figli. » -John Lundin

Ecco 13 motivi per cui dovresti boicottare l’oro per il popolo Yanomami dagli “investigatori dell’olio di palma”:

https://palmoildetectives.com/2021/12/07/here-are-13-reasons-why-you-should-boycottgold4yanomami/

?

Ed ecco le informazioni per la mostra collettiva “NON à L’OR – Pas de Cartier !” » :

« No all’ORO! – Pas de Cartier! » Yanomami e Alberi – miniere d’oro e oggetti di lusso in oro / mostra 2022

About Barbara Crane Navarro - Rainforest Art Project

I'm a French artist living near Paris. From 1968 to 1973 I studied at Rhode Island School of Design in Providence, Rhode Island, then at the San Francisco Art Institute in San Francisco, California, for my BFA. My work for many decades has been informed and inspired by time spent with indigenous communities. Various study trips devoted to the exploration of techniques and natural pigments took me originally to the Dogon of Mali, West Africa, and subsequently to Yanomami communities in Venezuela and Brazil. Over many years, during the winters, I studied the techniques of traditional Bogolan painting. Hand woven fabric is dyed with boiled bark from the Wolo tree or crushed leaves from other trees, then painted with mud from the Niger river which oxidizes in contact with the dye. Through the Dogon and the Yanomami, my interest in the multiplicity of techniques and supports for aesthetic expression influenced my artistic practice. The voyages to the Amazon Rainforest have informed several series of paintings created while living among the Yanomami. The support used is roughly woven canvas prepared with acrylic medium then textured with a mixture of sand from the river bank and lava. This supple canvas is then rolled and transported on expeditions into the forest. They are then painted using a mixture of acrylic colors and Achiote and Genipap, the vegetal pigments used by the Yanomami for their ritual body paintings and on practical and shamanic implements. My concern for the ongoing devastation of the Amazon Rainforest has inspired my films and installation projects. Since 2005, I've created a perfomance and film project - Fire Sculpture - to bring urgent attention to Rainforest issues. To protest against the continuing destruction, I've publicly set fire to my totemic sculptures. These burning sculptures symbolize the degradation of nature and the annihilation of indigenous cultures that depend on the forest for their survival.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

5 Responses to Parafrasando Davi Kopenawa, sciamano e portavoce degli Yanomami: « L’industria dei gioielli di lusso è una trappola per il popolo Yanomami. Cartier usa la sua ‘amicizia’ per ingannarci e manipolarci. Ciò che vogliono è estrarre la nostra ricchezza e inviarla ad altri paesi. La ricchezza della nostra terra. Yanomami, lo prenderanno e lo invieranno in Cina, Giappone, Germania e altri luoghi. È il loro modo di pensare. È la loro preoccupazione, guadagnare soldi, guadagnare soldi per diventare ricchi. »

  1. pflkwy says:

    Esqueça o meio ambiente, isso é utopia para barrarem os países subdesenvolvidos. Para eles o que vale é puder de mandar nos pobres. Índio também quer ser desenvolvido. Eles querem participarem das beneficie econômica. Alguém está levando vantagem em tentarem os mantê-los isolados , como um ser improdutivo, eles não querem ficar a margem do progresso.

    Liked by 1 person

  2. The Butcher says:

    Sapevo che c’era dell’oro illegale che andava a minare l’ambiente e certe popolazioni. Bisognerebbe far conoscere a molti questa cosa.

    Liked by 1 person

  3. Pingback: Parafrasando Davi Kopenawa, sciamano e portavoce degli Yanomami: « L’industria dei gioielli di lusso è una trappola per il popolo Yanomami. Cartier … | Ned Hamson's Second Line View of the News

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s